Standard BRC & IFS

Lo Standard BRC “Global Standard for Food Safety” stabilisce i requisiti di sicurezza e qualità, nonchè i criteri operativi che devono essere soddisfatti dalle aziende alimentari, ai fini dell’adempimento degli obblighi previsti dalle norme vigenti e della tutela del consumatore.

Il “British Retail Consortium” (BRC) ha sviluppato nel 1998 uno Standard Tecnico per aiutare i retailer a soddisfare pienamente i loro obblighi legali ed a proteggere il consumatore fornendo una base comune per la verifica di tutte le aziende che forniscono i retailer con prodotti a marchio.

L’internazionalità di questo standard è data dall’approvazione da parte del GFSI (Global Food Safety Iniziative), un’iniziativa alla quale partecipano quaranta Paesi di Europa, Nord America e Australia, il cui scopo principale è quello di rafforzare e promuovere la sicurezza alimentare lungo tutta la catena di fornitura.

Lo standard, integrato con i più recenti aggiornamenti della legislazione alimentare (quali ad esempio gli allergeni e la rintracciabilità), richiede:

  • l’adozione di un piano HACCP (analisi dei rischi e punti critici di controllo);
  • un sistema efficace e documentato di gestione della Qualità;
  • il controllo dell’ambiente produttivo, del prodotto, dei processi e del personale.

La Giacinto Callipo Conserve Alimentari S.p.A ha ottenuto dal DET NOSKE VERITAS, ente certificatore autonomo riconosciuto internazionalmente, la certificazione BRC , grazie alla percentuale elevata di conformità rispetto ai requisiti della norma di riferimento.

Lo Standard IFS (International Food Standards) stabilisce i requisiti di sicurezza e qualità, nonchè i criteri operativi che devono essere soddisfatti dalle aziende alimentari, ai fini dell’adempimento degli obblighi previsti dalle norme vigenti e della tutela del consumatore.

L’Unione federale delle associazioni del commercio tedesche (BDH) lo ha emesso per consentire alla GDO locale di verificare i fornitori di prodotti alimentari a marchio. A tale standard ha aderito anche l’associazione francese FDC (Fédération du Commerce et de la Distribution). La maggioranza dei retailers tedeschi e francesi ha quindi stabilito che la registrazione secondo IFS sia una condizione indispensabile per essere inclusi tra i loro fornitori. Ma anche i retailers di Polonia, Austria, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Gran Bretagna e Italia stanno dimostrando interesse per lo standard IFS.

Lo standard individua gli specifici elementi di un sistema di gestione focalizzato sulla Qualità e Sicurezza igienico – sanitaria dei prodotti, che prende la metodologia HACCP come riferimento per la pianificazione e implementazione.

I principali elementi sono:

  • adozione delle buone pratiche di riferimento;
  • adozione di un sistema HACCP;
  • adozione di un sistema documentato di gestione per la qualità;
  • controllo standard per gli ambienti di lavoro, per il prodotto, per il processo e per il personale;
  • esistenza di appropriate specifiche per:
    - materie prime (compresi i materiali di confezionamento)
    - prodotto finito
    - prodotti intermedi/semilavorati (dove richiesto)
    - monitoraggio dei fornitori
    - posizionamento del sito
    - l’accumulo, la raccolta e l’eliminazione del materiale di rifiuto
    - standard igienici e di organizzazione per il personale
    - controllo di processo

La Giacinto Callipo Conserve Alimentari SPA ha ottenuto dal DET NOSKE VERITAS, ente certificatore autonomo riconosciuto internazionalmente, la certificazione IFS - HIGHER LEVEL, grazie alla percentuale elevatissima di conformità rispetto ai requisiti della norma di riferimento.