Il programma di apprendistato e mestieri a vocazione artigianale
promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e attuato da Italia Lavoro


Pizzo, 26 febbraio 2014. Riscoprire la sapienza delle mani. La creatività e l’intelligenza che passano attraverso l’artigianalità e che caratterizzano il Made in Italy.
E’ questo l’obiettivo principale di “Botteghe di Mestiere”, il programma di inserimento occupazionale per ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e i 28 anni, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e attuato da Italia Lavoro.
La G. Callipo Conserve Alimentari Spa di Pizzo, che da sempre fa della lavorazione italiana il proprio punto di forza e della valorizzazione delle risorse umane la propria mission, ha aderito con entusiasmo e convinzione a questo importante progetto offrendo a dieci giovani calabresi un percorso di tirocinio della durata di 6 mesi.
I tirocinanti, in particolare, hanno avuto la possibilità di maturare una concreta esperienza professionale, operando nei reparti produttivi dell’azienda sotto la supervisione delle maestranze più esperte. Hanno potuto soprattutto imparare l’artigianalità che caratterizza i reparti monda e invasettamento manuale del Tonno Callipo; fasi di lavorazione che, ancora oggi e da 100 anni, avvengono seguendo le antiche tradizioni sia pure nel rispetto delle rigide e severe norme di sicurezza alimentare dei tempi moderni.
Dopo la prima convincente esperienza, l’azienda è pronta ad avviare il secondo ciclo del programma con altri dieci giovani calabresi desiderosi di imparare e di impegnarsi con passione e determinazione.
L’Amministratore Unico Pippo Callipo: “Portare i giovani a scoprire e a svolgere un lavoro in parte ancora artigianale è per la nostra azienda motivo di vanto ed orgoglio. La mia famiglia tramanda ormai da 5 generazioni, di padre in figlio, “l’arte” di produrre tonno di alta qualità mantenendo l’artigianalità nelle fasi più importanti della lavorazione. La monda e l’invasettamento del nostro tonno, ad esempio, vengono da sempre eseguiti a mano, dalle nostre maestranze, tutte donne, che con cura e dedizione selezionano i tranci migliori. Solo mantenendo la nostra produzione completamente in Italia possiamo garantire manodopera altamente specializzata, rigidi controlli lungo tutto la filiera, alti standard di sicurezza ed igiene. Accogliere questi giovani in azienda, dare loro una concreta possibilità di rimanere nelle nostra meravigliosa regione e di misurarsi in un ambiente lavorativo stimolante, condividere il loro entusiasmo ci rende felici e ci dimostra che “restare ed investire in Calabria”, quando si opera con programmazione, serietà e competenza non solo è possibile ma è anche gratificante. Ai miei figli sto insegnando che la grandezza di un’azienda non viene fatta solo dalla tecnologia o dal capitale di cui dispone ma anche e soprattutto dalle persone che ci lavorano e dalla capacità di adottare comportamenti socialmente responsabili che, alla fine, determinano un incremento del valore complessivo dell’impresa”.
Al programma ha aderito anche la Callipo Gelateria, che produce i rinomati gelati della tradizione di Pizzo. La “bottega”, composta dalle due aziende del Gruppo, è stata denominata “Percorsi di Qualità”.

Speciale numero monografico

SEGUICI SU

Contatti

Scrivici all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Graphic by

Torna SU